martedì 12 luglio 2016

Leggere ... volare ... vivere!#22 - La musica addosso

SimoCoppero

Ultimamente sto modificando un po’ il mio modo di leggere e di raccontarvi quello che per me è stato il libro da consigliarvi o, perché no, sconsigliarvi.
Aggiungendo, a questo cambiamento, i nostri progetti futuri con lo Chef del ghiaccio – Luca Zara di associare ai libri che presentiamo al cibo, ho pensato di introdurvi il libro in questione con una parola; in questo caso due: DELICATEZZA e PASSIONE.

La musica addosso, è veramente musica per le orecchie e per il cuore, le parole danzano, le pagine scorrono ad un ritmo veloce inseguendosi, lasciandoti senza fiato.

Un libro erotico a detta di tanti, forse, ma non esagerato, dai toni sempre sussurrati, le parole ricercate, mai invasive, di effetto, ma mai offensive o da metterci a disagio.

SI, si parla di sesso, si parla di doppia vita della protagonista, si parla di amore, quell’amore vissuto con passione, che ti travolge, che pochi conoscono vissuto in questo modo, a cui la protagonista non può rinunciare. L’amore vivo, che non cede il passo alla quotidianità. L’amore legato alla musica a luoghi distanti, ma anche vicini come la Valle di Susa, alla voglia di sentirsi vivi e mai banali, apprezzati senza essere modelli per la società, belli dentro, sapendo ed essendo coscienti di vivere una storia sbagliata.

Vi prego non pensate minimamente di associarlo a uno dei tanti “cinquanta sfumature di …”, perché sarete lontani chilometri da La musica addosso.

L’autrice riesce a raccontare con semplicità disarmante: lasciatevi cullare in questa melodia. La trama non ve la racconterò, sarà il libro a raccontarsi. Un piccolo neo, per quanto mi riguarda, il finale, forse mi aspettavo qualcosa in più.

Per tornare alle mie parole DELICATEZZA, perché le parole mi hanno accarezzata, PASSIONE per l’amore travolgente e vero, anche se sbagliato dei protagonisti.



“Non ero un’ingenua, sapevo che uno degli ingredienti fondamentali della nostra perfetta intesa era non dover condividere la quotidianità che in qualsiasi storia, quando non è sapientemente coltivata, erode il senso di avventura, cancella l’alone di magia e troppo spesso spegne la scintilla…..”

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...