domenica 1 aprile 2018

Leggere ... volare ... vivere!#52 - Amara luce Villa Margot

SimoCoppero
Prendo in mano un nuovo libro e una nuova casa mi fagocita. Una casa avvolta da un mistero e da un caso irrisolto.
Nuova penna della scuderia di Spunto Edizioni, Nazzareno Lasagno con il suo Amara luce a Villa Marot, ci porta in una Rivoli del 1999, ma per risolvere il caso il tempo della ricostruzione è quello della fine della seconda guerra mondiale.  Un bel noir, mi ha appassionata e mi ha tenuta incollata alle sue pagine fin dalle prime battute dove Piero, architetto, propone all’amico Donato, avvocato, di acquistare questa villa ubicata alle porte di Torino, circondata da un bel parco e da tanto mistero.
La storia inizia di lì e ci porta indietro nel tempo: Donato è affascinato dal posto, ma qualcosa desta in lui perplessità e così, come la professione di avvocato insegna, comincia a cercare di capire chi è il colpevole di un delitto avvenuto cinquant’anni prima dentro quelle mura.

Le indagini porteranno Donato anche a Parigi, ma con l’aiuto della fidanzata Irene e dell’amico Piero tutto tornerà a splendere proprio con l’arrivo del nuovo millennio.
Ben costruito, scrittura rapida e diretta, non diventa mai noioso anche quando descrive o parla di ricordi dei personaggi e la casa … la casa è un sogno nella mia immaginazione: la serra, il parco, la ristrutturazione dei mobili vecchi, musica per le orecchie, parole serene per il cuore.
Un libro consigliato, di facile lettura, del filone casi irrisolti ma molto delicato e piacevole.
Fate anche voi un giro a Villa Margot alle porte di Torino, non ve ne pentirete.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...