mercoledì 2 maggio 2018

I thriller di Edvige#8 – Fiori sopra l'inferno


ValeLanino


Molte persone mi hanno parlato bene di questo libro e ho letto mille recensioni positive ma finché non ci ho messo il naso non potevo dire la mia... Dopo averlo finito ho capito che sarei stata la milionesima e uno che parlasse bene de "Fiori sopra l' inferno" della Tuti. Innanzitutto voglio complimentarmi con la scrittrice per la storia, di solito (e chi legge molti thriller come me lo sa) le trame sono trite e ritrite,  cambiano i nomi e i luoghi ma le situazioni sono le medisime, invece questo libro finalmente ha una trama di cui non avevo ancora letto.

Il libro si presenta da subito molto intrigante e ti invoglia ad andare avanti fin dalle prime pagine. Lettura molto scorrevole e molta suspance.

Parliamo del personaggio principale: il Commissario Teresa Battaglia. Vi è mai capitato di conoscere una persona e di primo acchito ti sta sul bip? A me lei ha fatto questo effetto fino a quando non si è fatta conoscere meglio. È una donna che ha sofferto e che soffre tutt' ora per le difficoltà che la vita gli ha messo davanti. Ha le spalle larghe, a volte un po' troppo acida ma fa parte del personaggio che ad oggi adoro.

Tornando a parlare del libro posso solo dirvi che non va raccontato perché nessuno può trasmettervi ciò che mi ha trasmesso la lettura. Leggetelo e non ve ne pentirete.

La Tuti è una scrittrice sensazionale e sarò felice di leggere gli altri libri che seguiranno questo!


Per leggere anche la recensione di SimoCoppero cliccate qui
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...