domenica 12 febbraio 2012

L'eleganza del riccio - La passione

Ma quando parla della sua vita segreta, la passione emerge eccome. Ed emerge soprattutto la sua grande capacità di impadronirsi di quello che legge, di farlo suo e di nutrirsi. A differenza della ricca signora Josse (la madre dell’adolescente dalla mente profonda e dalla vita altrettanto segreta della portinaia Renée) che usa la superficie dei suoi studi letterari come ventagli da sventolare di fronte agli altri e rimetterli via, la portinaia legge, e “mangia” quello che legge. Lo mangia per nutrire il suo animo prodigioso capace di ragionamenti  profondi perché “sentiti”.  Come gli esseri umani mangiano cibo per ottenerne energia per respirare, mantenere il cuore in funzione, dedicarsi alle loro attività, Renée mangia i libri per nutrire il suo spirito e la sua personalità.  “ Ho letto tanti libri…Eppure, come tutti gli autodidatti, non sono mai sicura di quello che ho capito. Un giorno mi sembra di abbracciare con un solo sguardo la totalità del sapere, come se all’improvviso invisibili ramificazioni nascessero, e intrecciassero far loro tutte le mie letture sparse – poi subito il senso scivola via, l’essenziale mi sfugge, e per quanto rilegga le stesse righe ogni volta mi appaiono più inafferrabili, mentre io mi vedo come una vecchia pazza che crede di aver la pancia piena soltanto perché ha letto attentamente il menu.” (Muriel Barbery, L’eleganza del riccio, edizioni e/o, pag. 45) Ecco come mi sono sentita io molto spesso, di fronte ai libri che leggevo, alla fame che soddisfacevo con le loro pagine, alla fame che mi spingeva a cercare altro cibo simile, e soprattutto alla domanda: “dove finiscono le pagine che ho mangiato?” Penso che la risposta confusa che ho dato a me stessa a questa domanda sia stata chiarita splendidamente da questo paragrafo, per quanto ancora non mi veda come una “vecchia pazza”, ma sicuramente cerco di stare più attenta possibile a non cadere nel tranello ben camuffato di credersi sazi semplicemente perché si è letto con attenzione la lista delle vivande.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...