domenica 29 dicembre 2013

Ritorno alla vita...digitale. Con un Giro d’Italia letterario, un GdL, una rivista online, un premio.

E’ passato diverso tempo dal mio ultimo post. Talmente tanto che mi sembra di essere stata via un anno intero...immergersi in altri progetti, di tutt’altro tenore, fa questo effetto, quando si ripensa alle occupazioni di prima. In ogni caso, rieccomi tornata in vita digitale, con una serie di segnalazioni da fare e qualche breve riflessione. Breve perché questo è un periodo di bilanci, di sguardi indietro per vedere cos’è capitato, la strada percorsa, o i libri letti, nel caso dei book blog in Rete. Io non mi soffermo molto sui bilanci, perché poi mi coglie una specie di nostalgia per il tempo passato, che poi si rivela nociva. Almeno, nel mio caso. Per quel che riguarda la prima segnalazione, abbiamo niente di meno che un Giro d’Italia Letterario. Paola del blog Se una notte d’inverno un lettore ha avuto la splendida idea di leggere la nostra letteratura regione per regione, in un vero e proprio percorso. Al posto delle bici, usiamo i libri dei nostri autori più significativi, e i nostri account Facebook, partecipando all’evento qui, a partire da Domenica 5 gennaio 2014. L’estrazione a sorte ha decretato che iniziassimo con il Piemonte, e più precisamente con La paga del sabato di Beppe Fenoglio (titolo scelto dopo proposte e votazioni da parte dei partecipanti).  Volete ulteriori informazioni? Tuffatevi in questo link.

La seconda segnalazione riguarda un bellissimo gruppo di lettura, un GDL ospitato su Facebook: Gruppo di
lettura scratch-made: leggiamo Neil Gaiman. Maria del bellissimo Start from Scratch Blog, ha avuto la splendida idea di creare un gruppo di lettura dedicato a Neil Gaiman, un autore che mi gira intorno da anni, ma che non ho mai afferrato completamente, essendo io perennemente distratta da altri scrittori, altri libri, altri argomenti. Finché non si è deciso ad entrare in casa mia portato di peso da Marzia (non tanto Neil Gaiman in persona, quanto due suoi titoli, che presto compariranno su queste pagine), e infilato nel mio pc da Maria. Lunedì 6 gennaio 2014 iniziamo con Buona Apocalisse a tutti, scritto a quattro mani con Terry Pratchett. Volete partecipare, e avete un account Facebook? Correte alla pagina segnalata sopra. Volete partecipare, e non avete un account Facebook? Su queste pagine furiose comparirà la mia recensione, per cui potete comunque inondare di commenti. In questi giorni di relativa calma pubblicherò anche il mio articolo su Follie di Brooklyn, di Paul Auster, che ho letto grazie ad un altro GdL, promosso sempre da Maria su Facebook. Anche per Auster valgono le stesse parole che ho scritto per Gaiman. Ormai è chiaro che, per farmi leggere autori che desidero da anni senza mai toccare, è necessario infilarmi in un gruppo di lettura. In quel caso, non si scappa: o leggo l’autore, o leggo l’autore. E finalmente, aggiunge il mio innato Furore Libresco.

La terza segnalazione riguarda Eclettica, la rivista-blog online che raggruppa diversi blogger, tra cui la Furiosa Scrivente, che condividono la loro passione per libri e cultura. Siamo al secondo numero, che è veramente ripieno di grandissimi articoli, uno più bello dell’altro. Per il volto dell’orrore, ho scelto di parlare di Chiara Palazzolo e della sua meravigliosa trilogia di Mirta-Luna, mentre per la biblioteca inglese, mi sono lanciata su uno dei miei miti di sempre, la regina Elisabetta I, rivissuta nella bellissima biografia romanzata di Margaret George.









Pur lontana dagli schermi digitali, Chiara di Paroledi Cioccolato mi ha tributato un altro premio, il Liebster
Award qui accanto, evento che mi fa sempre un enorme piacere e che mi convince, tutto sommato, di essere riuscita a trasmettere qualcosa di me e della mia passione libresca al di là del mio monitor. Come da regolamento, dovrei rispondere alle domande di Chiara, proporne altre e segnalare altri blog da premiare. Per mancanza di concentrazione non riesco a farlo ora, ma riuscirò a ricambiare!! Uno dei miei buoni propositi per il 2014 è proprio quello di migliorare decisamente l’organizzazione del tempo e del lavoro da fare. Vedremo alla fine cosa sarà capitato...

10 commenti:

  1. Grazie mille per la segnalazione, gentilissima :)
    Anch'io non sono forte con i bilanci, perché quasi sempre l'insoddisfazione per quello che non sono riuscita a portare a termine ha la meglio sui risultati ottenuti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) E' stato un piacere e un dovere piacevolissimo: è una bellissima iniziativa e devono saperlo TUTTI! :-)
      Io non amo i bilanci, ma non riesco ancora a sottrarmi al giochino sadomaso di farli: anch'io, poi, mi focalizzo su quello che non sono riuscita a raggiungere, trascurando il percorso fatto e gli altri obiettivi centrati, per cui insorge l'insoddisfazione e l'irrequietezza. Da questo momento, decido di non ascoltare i sentimenti di cui sopra, e di pianificare (oh, che parolona per me. Chi mi conosce sa che ho detto una cosa inaudita, per me) i prossimi obiettivi, godendomi il viaggio. Altrimenti, che gusto c'è a raggiungere un obiettivo, se non ci si gusta anche il percorso? ;-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. :-* Anche voi, mi siete mancati tutti, tutti. Non vedevo l'ora di ritornare in pista...grazie dell'accoglienza!

      Elimina
  3. …mi sento una “spacciatrice di libri” ;-)!
    Ecco, Pratchett mi manca. Forse mi è capitato fra le mani nel momento sbagliato: ricordo di averlo “mollato” con grande sollievo e ho rimosso perfino il titolo.

    Avessi materialmente Gaiman fra le mani, lo legherei da qualche parte e lo costringerei a:
    leggermi le sue storie,
    scrivere altre storie e leggermele,
    in caso di blocco dello scrittore gli farei leggere altro…
    Piccolo dettaglio irrilevante: non parlo inglese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...lo parlavi. Direi che andare a prendere il sig. Gaiman, legarlo e costringerlo alle attività di cui sopra potrebbe essere un ottimo esercizio a più livelli. Ci potremmo esercitare con l'inglese (listening and talking comprehension, come da ricordi di liceo...) e avremmo l'onore di sentire raccontare i libri dal loro autore. Per non parlare delle anteprime che potremmo gustarci...Il sig. Gaiman dovrà cautelarsi, in futuro, dai prossimi turisti che sbarcheranno in Inghilterra. :-)

      Elimina
  4. bilanci??? ... riuscirò prima o poi a intasarti la posta di tutti i lavori che sto portando avanti per te, promesso .... buon proposito del 2014. In questo momento sono sotterrata di articoli di giornali, recensioni, spunti ... e libri!
    Per il momento grazie per tutte le segnalazioni. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sotterrata di libri? Oh, che destino desiderabile. Anch'io, del resto, ho i livelli di carta da leggere poco sotto il mento, per cui condivido la stessa terribilmente desiderabile sorte. Come scrivo?! Mi auguro che sia solo la fine dell'anno che agisce in questo modo sulle mie capacità già provate. Io attendo tutto il materiale: questo spazio digitale è grande a sufficienza per portarne il bel peso!

      Elimina
  5. Uh, mi era sfuggito questo articolo. Grazie, grazie, grazie per aver segnalato l'evento!
    Chi non legge in compagnia... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...divertirsi non sa cosa sia! :-) Chiedo perdono per il mio tentativo in rima...assomiglio a Yoda ubriaco, ma il contenuto del messaggio è che è più divertente leggere in compagnia!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...