venerdì 10 marzo 2017

Dialoghi con l'Amanita#32 - Cartoline da L’Amanita – saluti quaresimali

Non so voi, care Loregasp e Simo, ma qua il tempo non si limita a volare: sparisce! Mi addor ehm! mi distraggo un attimo e mi ritrovo in quaresima.

Quest’anno, un tuffo nella bibbia. Ho deciso di rileggere parte del librone tutto di seguito, nello specifico i cosiddetti libri storici; salto la Torah (o Pentateuco) e parto da Giosuè (l’occupazione della terra promessa dopo la fuga dall’Egitto).

La bibbia non ha niente da invidiare alla soap-opera dei nostri giorni. Tra inganni, scandali ed intrighi incontrerò condottieri, re, profeti, ed un popolo particolare; ritroverò tante belle figure femminili sottovalutate, tantissimi “eroi” da prendere a calci, ed un’umanità che sembra aver imparato poco negli ultimi tremila anni circa (consolante…).

Fate le brave e continuate a leggere!

… e noi accogliamo l’invito a continuare a leggere! Come hai già visto, di libri in arrivo ce ne sono parecchi. Leggerli e scriverne sarà divertente, soprattutto trovare il tempo per farlo, ma dov’è il problema? :-D

Mi piace la tua lettura della bibbia proprio per come l’hai definita: qualcosa che “non ha niente da invidiare alla soap-opera dei nostri giorni”. Io ne lessi un compendio piccolissimo anni fa, da ragazzina, senza capire subito che si trattava di una scrittura cosiddetta “sacra”. Non lo dico con l’intento di sminuire, ma proprio esponendo quello che hai indicato con la tua frase, e che è quello che poi mi è rimasto dentro: la storia umana tramite le sue azioni e reazioni, tanto spesso non edificanti, e il suo rapporto con una divinità di cui sembra ricordarsi quando ha bisogno di aiuto o di condono… più che perdono.

Te lo chiedo pubblicamente, cara Amanita: hai voglia di condividere con noi la tua lettura delle storie umane nella bibbia che ti colpiscono maggiormente e che hanno, magari, qualche eco anche in libri più laici? Il riferimento alla soap opera solletica i miei sensi di Lettrice Ex-Furiosa Ora Vivaista. Che ne dici?

Nel frattempo, riporto qui una vignetta pubblicata sulla Pagina Facebook di Adotta un Ragazzo, sito molto ironico e scanzonato di incontri (più che altro, è la caricatura di un sito di incontri e un e-commerce… visitalo: c’è materiale per dissacrare, visto che l’intento parte già abbondantemente dissacratorio), che in qualche modo si riallaccia alla tua cartolina.


Alla prossima! (LoreGasp)

5 commenti:

  1. Posso continuare a mandarvi cartoline? Sì, perché se salgo in cattedra… insomma, divento pericolosa.

    RispondiElimina
  2. …ehm…
    Mi sono svegliata di colpo. Sì, l’idea delle cartoline mi sconfinfera, ma mi pare opportuno partire con qualche premessa in ordine sparso, così come mi vengono in mente.
    Per me la bibbia è una storia umana e divina, il racconto di un’amicizia tra l’uomo e il Creatore.
    La mia lettura è fortemente influenzata dalla mia formazione: posso essere uno gnomo saccente, lievemente eretico e contestatore, ma ho studiato in un Seminario cattolico.
    Uso una vecchia Bibbia di Gerusalemme, con traduzione CEI degli anni ’80. Spesso consulto la Vulgata in latino e le traduzioni protestanti, non so fare il collegamento, ma Google è molto servizievole: basta digitare “bibbia” e si apre un mondo intero.
    Li ho definiti “libri storici”, ma – a parte la limitatezza delle etichette – lo scrittore “storico” della bibbia non riporta i fatti secondo i criteri moderni, ha come punto di partenza l’Alleanza e la fedeltà del popolo ebraico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parti pure con tutte le premesse che vuoi, e manda tutte le cartoline che ritieni opportune. Qui c'è spazio. E poi, sono troppo curiosa di commentarle. Se riporti storie particolarmente interessanti, ci possiamo divertire a vederne i paralleli nella cosiddetta letteratura "laica". Gli uomini sono sempre uguali, al di sotto dei colori e delle vesti di cui si coprono. Anche maschere, direi.

      Elimina
  3. Come sempre il tempo vola, i libri aumentano e nulla fanno le mie due amiche per aiutarmi ......la smettete di mettermi pulci nelle orecchie? E di allungare la fila dei libri "da leggere"???? Vai a fidarti di amiche che leggono!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. brutta razza, le amiche che leggono... vanno a trovare sempre un libro che vale la pena di leggere, ne parlano entusiaste, e poi ti fanno venire voglia di darci un'occhiata, solo un'occhiata, ecchessaràmmai, anche se hai una lista da anello di Saturno di libri da leggere...

      Ah, che stanchezza, avere a che fare con persone così! :-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...