giovedì 10 aprile 2014

L'Amanita#24 - L'isola delle farfalle

L’isola delle farfalle
Corina Boman  



È un triste risveglio per la giovane avvocatessa Diana Wagenbach. Scopre che il marito la tradisce ed una telefonata la informa che la cara zia Emmely ha le ore contate.
Non le resta che fare i bagagli e prendere il primo volo verso l’antica dimora di Tremayne House, dove i suoi avi hanno vissuto per generazioni. Diana non può sapere cosa l’attende, non sa che in punto di morte la zia sta per consegnarle un terribile segreto di famiglia custodito gelosamente per anni.
Come in un rebus, con pochi, enigmatici indizi a disposizione, a Diana è affidato il difficile compito di portare alla luce tanti anni prima nel lontano Oriente, a Ceylon.
È un libro molto gradevole. Se vi piacciono i segreti di famiglia, figli ribelli e paesi esotici, gli intrighi con una pennellata rosa, serviti con “l’altalena del tempo”, questo libro fa per voi.
Anche se siete amanti del tea: Ceylon, sotto il governo britannico, si dimostrò particolarmente adatta alla coltivazione del tea, soprattutto l’Assam.
La famiglia Tremayne possiede una grande piantagione di Assam, tea che oggi ha il nome dell’isola di provenienza.
È il caso di dire che le sorti di una famiglia sono scritte nelle foglie del tea!
Rassicurati, Loredana: è un tea nero…  
Perché, o scrittori contemporanei, non riuscite a frenare l’impulso di altalenare fra passato e presente? Quando compro un libro… potrei avere un libro e non un puzzle?
(prometto, è l’ultima volta che mi lamento di questa “tecnica”)


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...