sabato 20 agosto 2016

Leggere ... volare ... vivere!#23 - I colori di Viola

SimoCoppero

Un nuovo sussurro per la nostra scrittrice Anna Serra, qui al secondo libro e che abbiamo già conosciuto con Sospetti sul lago.
Un alito di vento, una brezza tiepida ci aiuta a percorrere questa nuova storia ambientata in Val Pellice che ha come protagonista Viola, una tenera signora settantenne, ex maestra e scrittrice di libri per l’infanzia, che vive sola in una tranquilla borgata ai piedi delle montagne, con i suoi amati animali, che accortasi del tempo che scorre decide di mettere per iscritto la sua vita e i suoi amori, per lasciare una sua traccia.

Ripercorre così i suoi anni di adolescenza, di gioventù, il suo lavoro, i suoi amori spesso finiti, condizionati da fattori esterni alla coppia, parla dei suoi rapporti con la sua famiglia, soprattutto quello spesso conflittuale con la madre, ci racconta i suoi stati d’animo e i suoi dispiaceri, ma che nonostante tutto ha sempre il coraggio di fare le sue scelte.
Un’esistenza che attraversa una quantità di tonalità di colore, vive, spente, opache, accese, ma senza mai perdere la voglia di vivere e di lottare, di fare, di andare, di viaggiare, di essere liberi.
Alti e bassi, una vita per diversi lati vissuta, per altri congelata, lati pronti per essere fili da riannodare e riprendere a vivere dopo anni.

Viola un po’ ti invidio: una baita in una borgata ai piedi dei monti, con una strada poco comoda per gli intrusi, solo tre valligiani che vivono stabilmente in quel paese di casette arroccate, non ci sono bar, negozi e trattorie, solo natura, animali, silenzio e i libri con te che la fanno da padroni …. Ok arrivo, è proprio il mio sogno!
Ah dimenticavo, le due parole per questo viaggio nei colori e nel cuore di Viola sono: sfumature e libertà.
Leggetelo!


“Temo che un giorno la mia memoria mi tradirà, i ricordi si sfalderanno e si immergeranno in un limbo di nebbia confuso e amorfo …. Voglio impedire che ciò avvenga.”

4 commenti:

  1. Simona come sempre le tue recensioni invogliano a leggere "" prima di subito"". Conoscendo già Anna Serra e avendo letto la sua prima opera, non vedo l'ora di immergermi nei colori di Viola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cris ... non è che sei un po' di parte??? ;)
      Leggilo e mi dirai!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Un libro delicato, dolce. Ideale da leggere in autunno, con le sue atmosfere.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...