mercoledì 14 gennaio 2015

L'angolo dei nani e dei giganti#9 - La bambola che imparò ad amare

Eccomi qui a raccontarvi questa nuova avventura. Nelle festività natalizie la mia fedele fonte di ispirazione “Il Libraio”, mi ha lasciato un po’ di sassolini da seguire, sparsi tra e-mail, notifiche, newsletter e facebook. Uno di questi sassolini parlava di questo bel libro, che inizialmente ho dovuto mettere nella lista dei desideri per mancanza di tempo, ma che poi ho divorato appena la copertina è giunta tra le mie mani.
Scritto con semplicità e chiarezza, solo come un bambino può immaginarsi di poter fare. Protagonisti, una bambina Nina, la sua bambola Minimè, e diversi giocattoli comprati al mercatino delle pulci. Capitoli brevi, che possono essere letti ai più piccoli come una storia nuova, ma con stessi protagonisti tutte le sere, con una morale su cui riflettere man mano che le pagine scorrono e il racconto si chiude.
E’ stato bello tornare bambina, ritrovarmi a parlare con i miei giocattoli, a sentire in qualche modo nella mia fantasia le loro risposte. Libro delicato, se penso alle parole lette mi immagino come una piuma alla scoperta del mondo della fantasia.

Solo l’ingenuità, la purezza, l’innocenza di un bambino possono insegnare a noi adulti tutte le meraviglie del mondo, e le emozioni con tutte le loro sfumature, tanto da portare una bambola a desiderare di avere un cuore vero.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...