sabato 21 marzo 2015

Sospetti sul lago - Guest Post#26

Ho cambiato libro, ma sono rimasta in zona regione Piemonte, e anche questa volta con una nuova piccola casa editrice: Spunto Edizioni.
Con i piccoli sono andata alla Precettoria di Ranverso e al Castello di Stupinigi, con i grandi mi sono spostata sui laghi di Avigliana e sui monti che li circondano.
Anna Serra di Torino con il suo primo romanzo mi è piaciuta. Scrittura scorrevole, che immediatamente ti imprigiona nella storia, una storia semplice, un capitolo di vita di una giovane donna che come tante si trova ad affrontare dei bivi, a prendere decisioni importanti che possono cambiare il proprio cammino.
Un racconto semplice, non vuole dire un racconto frivolo; i grandi scrittori da una base banale scrivono i grandi romanzi, e per citarne uno John Williams Stoner. Spesso ci troviamo davanti a tomi composti da 1000 pagine senza alla fine trovare un storia, qui abbiamo un racconto con un inizio e una fine, che lascia spazio all’immaginazione, che fa battere il cuore e che lascia a tratti con il fiato sospeso.  Apprezzata molto anche la descrizione dei luoghi.
La quarta di copertina recita : Rossella è una psicologa che vive sul lago di Avigliana con i suoi due cani e un marito assente fisicamente e moralmente. A seguito di un evento traumatico dovrà rimettere insieme tutta la sua esistenza. Molte persone le staranno accanto per tornare alla normalità e superare il tragico momento, ma i sospetti invaderanno la sua vita tra dubbi e incubi notturni. Alla fine sarà tra i ruderi del Castello di Avigliana che Rossella prenderà la decisione della sua vita.

Fate anche voi un giro ai Laghi di Avigliana insieme a Rossella.

SimoCoppero

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...