martedì 10 marzo 2015

Piccole e grandi scoperte#13 - Spunti di lettura quinta puntata

Quinta tappa, siamo arrivati a metà dell’iniziativa curata da Giuseppe Culicchia  su Tuttolibri. Siamo in una libreria di Venezia, e il nostro amico libraio ci consiglia:

L’UOMO SEME di VIOLETTE AILHAUD: Con la fine della prima guerra mondiale, ormai ottantenne, Violette Ailhaud decide di raccontare una vicenda incredibile che ha vissuto in prima persona nel suo piccolo villaggio dell'Alta Provenza. Nel 1852, quando Violette ha solo diciassette anni, gli uomini del suo villaggio, dichiaratamente repubblicani, e quindi ostili a Luigi Napoleone Bonaparte, vengono arrestati o deportati, e chi cerca di fuggire (tra questi proprio il promesso sposo di Violette) viene passato per le armi. Per due anni nel villaggio, condotto da sole donne, non si vedono uomini: né ladri, né autorità e nemmeno preti. Ormai sfinite dalla fatica e dalla mancanza di amore, le donne stipulano tra loro un patto. Il primo uomo che apparirà all'orizzonte dovranno dividerselo, per poter ridare vita al villaggio. Prefazione di Valeria Parrella

FONDI DI CAFFE’ di MARIO BENEDETTI: Claudio percorre a ritroso la sua vita e riscatta aneddoti, persone e avvenimenti storici che hanno segnato la sua esistenza: episodi che come fondi di caffè si sono sedimentati nel suo passato e che hanno costituito le fondamenta della sua vita. Con questo esercizio del ricordo, frammentario perché così è la memoria, lo sguardo di Mario Benedetti si sofferma su momenti chiave nell'esistenza di un uomo: l'esperienza del piacere e l'accettazione del dolore, la scoperta dell'amore, il sesso, lo sviluppo di una coscienza sociale.

LA CLASSICA FACCIA DA PUGILE di JACK LONDON: I due racconti di boxe qui riuniti, "Una bistecca" ("A piece of steak") e "II messicano" ("The Mexican") sono magistrali. In queste pagine London distilla molte delle sue tematiche principali: l'avventura, la lotta per la sopravvivenza, lo scontro, l'agonia, la solitudine dell'individuo, il trascorrere del tempo; ma anche la condizione sociale, le determinazioni materiali che stanno alla base dell'agire umano, il conflitto di classe, il desiderio di riscossa personale e collettiva, l'afflato rivoluzionario. Due potenti affreschi di un mondo che non è solo 'sportivo'.

Tre nuove proposte molto interessanti. Vi aspetto, come sempre, per conoscere le vostre chiavi di lettura.


SimoCoppero

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...