martedì 25 luglio 2017

Le Interviste Del Furore#3 - Dott. Piero Ferrero

LoreGasp

La Libreria Belgravia di Torino ha un calendario di presentazioni fittissimo, a dispetto del calendario che vorrebbe tutti in vacanza, a partire dalle menti. Giovedì 20 luglio scorso è stato presentato un titolo nuovissimo, La verità nascosta del Dott. Piero Ferrero, di cui ho scritto nel post precedente.
Solitamente, alla recensione segue l’intervista con l’autore, che si accomoda sulla mia sedia telematica. Questa volta, invece, sono andata a incontrare di persona il Dott. Ferrero per sottoporgli alcune domande, in modo da farlo conoscere meglio ai lettori del Blog e a coloro che non hanno potuto assistere alla presentazione.

Buongiorno Dott. Ferrero, e grazie di essere qui con noi oggi. È appena uscito il Suo libro La verità nascosta, per Erickson Live. Non è il suo primo scritto in assoluto, poiché nel Suo sito www.pieroferrero.it si può consultare un lungo elenco di articoli, ciascuno dedicato ad argomenti molto complessi. Quando ha sentito l’impulso a scrivere, e in modo così copioso, considerando l’importanza della sua principale attività?

Buongiorno! Fin dagli inizi della mia professione di psicoterapeuta, ho sentito forte il desiderio di scrivere. In quei momenti, si trattava di articoli specializzati, per lo più rivolti a colleghi e studenti di Psicologia. Il taglio dello scritto infatti, era molto tecnico, per quanto volessi sempre e comunque privilegiare la chiarezza di espressione. Fino al 2010, circa, ho scritto soprattutto articoli di carattere clinico nell’ambito delle psicosi giovanili. Dopodiché, ho iniziato a cambiare il mio approccio alla scrittura e a pensare di allargare la cerchia dei destinatari dei miei messaggi.

Come si è concretizzato questo cambiamento?

All’incirca da questa data in avanti, ho continuato a scrivere articoli a carattere clinico, ma prevalentemente rivolti ai miei pazienti e a persone interessate a questi argomenti. Ho seguito il desiderio che mi ha sostenuto fin dall’inizio della mia professione: rendermi utile agli altri. Ho sempre percepito che l’attività principale di uno psicoterapeuta sia quello di farsi carico della vita delle altre persone. Per questo motivo ho cercato e messo in pratica un modo espressivo che fosse comprensibile anche a coloro che non hanno preparazione scientifica, e che allo stesso tempo non banalizzasse o appiattisse l’importanza e il valore degli argomenti trattati, che sono le parti profonde e complesse della vita interiore.

Com’è strutturato La verità nascosta?

Questo in realtà non è un vero libro. È una raccolta di articoli, che rimane sempre il mio modo espressivo più congeniale, che nascono tutti da situazioni terapeutiche. Ciascuno di questi mette in luce una tematica particolare: il rapporto con se stesso, con la famiglia, il partner, il confronto con il Bene e con il Male. Ognuno di noi si trova, in un momento della sua vita, a misurarsi con questi temi, e talora ci capita di sentirci inermi o indifesi. L’esperienza di un paziente, può rivelarsi utile a coloro che ne leggono e che stanno attraversando le stesse difficoltà. Alla fine del libro ho unito un glossario dei termini tecnici usati negli articoli, in modo da essere ancora più chiaro.

A chi consiglierebbe La verità nascosta e in che modo suggerirebbe di usarlo?

Lo consiglierei a qualunque persona che abbia il coraggio di guardarsi dentro. A tutti coloro che hanno desiderio di conoscere e comprendere il funzionamento della nostra mente e della nostra vita interiore, pur non avendo competenze o conoscenze scientifiche.
Inoltre, suggerisco di usare il libro in modo molto pragmatico, come se fosse un libro di esercizi. Per questo motivo, è necessario armarsi di pazienza e leggere ogni articolo più di una volta. Prima occorre entrare in quell’area di pensiero che è il mondo inconscio, poi a poco si comprendono i concetti, le interpretazioni e finalmente si scopre la possibile strada del cambiamento del nostro agire. Meno superficiale, più reale e più sicuro.

Considerando il Suo desiderio di divulgazione, e di mettersi a disposizione di coloro che cercano e desiderano comprendere, e la Sua grande dimestichezza con la scrittura, posso chiederLe se sta già pensando o lavorando ad un prossimo libro?

Esiste, in effetti, un secondo progetto di scrittura, che sarà più ampio del primo appena pubblicato. Per La verità nascosta mi sono concentrato soprattutto sulla vita interiore e e sui rapporti famigliari. Per il prossimo libro, che forse avrà come titolo I due mondi, mi propongo di offrire al lettore quegli articoli che conducono a uno sguardo sulla vita sociale, fino a toccare due temi sull’Europa.
Vede, a mio avviso, l’Europa è una figlia cresciuta troppo in fretta.
Schumann e De Gasperi hanno seguito una linea ideale geniale, altamente creativa.
La Psicologia ci insegna che l’Ideale dell’Io è una costruzione molto delicata e fragile, che ha bisogno di aderire al reale a piccoli passi, per potersi consolidare.
Questa figlia è diventata madre, in 63 anni, di 28 figli e 500 milioni di nipoti: un figlio se ne è andato, altri scalpitano e i più non riescono riconoscersi come fratelli.
In Verso un’Europa reale ipotizzo un passo indietro che consenta una ripresa di crescita, certo, ma più lenta, più consapevole e partecipata dalla gente.
I due mondi: quello fenomenico, come lo leggiamo sui giornali o lo vediamo in TV. Quello reale, che si muove sotterraneo, poco visibile, ma così vero.

Attenderemo con piacere il nuovo libro per completare il percorso iniziato con il primo. Un’ultima domanda: Lei ama molto scrivere, e di sicuro anche leggere. Che tipo di letture predilige?

Leggo ancora molto per il mio settore, poiché amo tenermi informato e continuare nella ricerca. Nei ritagli di tempo lasciato libero dall’Associazione gli Amici, di cui sono il fondatore, che mi assorbe ancora molto, prediligo soprattutto libri di argomento storico, come La Storia Universale Feltrinelli, cui mi sto attualmente dedicando.

2 commenti:

  1. Ciao, sono una nuova followwer! Complimenti per il blog, questo è il mio www di oggi sul mio blog, se ti va ti aspetto come lettriec fissa!
    http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/07/www-wednesday.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Benedetta, vengo subito a ricambiare la tua visita...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...