giovedì 30 giugno 2016

Leggere ... volare ... vivere!#19 - Ti ho cercato tra le nuvole

SimoCoppero

Un soffio, apro la prima pagina e per una strana magia sono già all’ultima: come è possibile? La magia l’ha compiuta Federica Loreti, scrivendo questo delicatissimo libro su argomenti tabù e pesanti come macigni. Sì, perché la società di oggi vuole che ci si nasconda dietro il proprio dito, vuole che ci si indigni per cose che devono essere normali perché il diverso non esiste in nessun ambito. Siamo solo tutti al mondo, creature che si differenziano e hanno un loro identità, ma non per questo “Diversi”.

L’autrice giovanissima è alla sua prima pubblicazione, ma la sicurezza di scrittura trae in inganno.
Tre ragazzi in età da liceo, tre ragazzi con storie di vita diverse, tre ragazzi schivi e solitari, tre ragazzi etichettati diversi, che si trovano ad avere in comune una scuola, dei corridoi, delle aule, dei compagni e dei professori, che li emarginano, li deridono e li fanno sentire diversi.
Ecco che percorrendo la vita di scuola incrociamo il tema principale della storia: il bullismo con tutte le sue facce e con Giada “quella diversa o quella strana”.


Federica Loreti, con un tatto e una semplicità disarmante e incredibile, ci prende per mano e ci conduce su strade che nessun adulto per comodità vuole vedere , sentire ed affrontare, ma che i ragazzi si trovano a vivere. Saranno i silenzi di Roberta, Giada e Antonio a dipanare nodi, a far crescere amicizie, a sgretolare barriere con semplici sorrisi.


Non sempre però le diversità sono facili da affrontare e i silenzi facili da colmare. Arrivi all’ultima pagina e vorresti essere alla prima, con la speranza nel cuore che storie così nella realtà abbiano finali diversi, perché in fondo tu stai solo leggendo un libro, e magari questi finali, questa volta veramente diversi, sarebbero facili da ottenere forse con semplice amore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...