lunedì 31 ottobre 2016

Segnalazioni editoriali#25 - Non solo Halloween!

Le Segnalazioni Editoriali si erano temporaneamente fermate, dovute ad un viaggio e ad un evento abbastanza traumatico come un’altra scossa di terremoto che ha investito ancora il Centro Italia, come se qualcuno ce l’avesse con quei territori.

Ricompaiono oggi, Halloween o Samhain, a seconda dell’ottica considerata. E iniziamo proprio con un titolo piuttosto aggressivo per la festa dei morti…

Simone Scala, Senza sangue non c’è gloria – Wizards & Blackholes (http://www.wizardsandblackholes.it/?q=senzasanguenoncegloria)

Prezzo: 1,99€ (0,99€ fino al 31 ottobre 2018)

È stato chiamato, è stato evocato attraverso un manoscritto di poesie. Con ferocia e determinazione il male è germogliato, nutrito dall’odio e dalla follia. E Satana ha risposto. Perciò ha mandato uno dei suoi servi più letali, un demone antico quanto il mondo dalla testa di leone e dal corpo enorme di rapace, un assassino crudele che uccide da secoli in suo nome. Adesso questo assassino ha una nuova missione: eliminare chi lo ha chiamato insieme ai suoi parenti più stretti e portare le loro anime all’Inferno. 31 ottobre 2016: notte di Halloween, notte di festa e di morte.
Perché nessuno può sfuggirli, nessuno può fermarlo. Lui è sempre un passo avanti, lui non conosce esitazione, lui è implacabile.

Qualche brivido? Fate bene, il personaggio non sembra poi così accomodante. Tenete la luce accesa, stasera.



Wilbur Smith, La notte del predatore, Edizioni Longanesi 

Pagine: 496 - Prezzo: € 19.90

Da quando la sua amatissima moglie, Hazel Bannock, è stata barbaramente uccisa, Cross non ha più pace. Uno solo dei due colpevoli è rimasto in vita: Johnny Congo, psicopatico e violento, estorsore e assassino, responsabile dell’inferno in cui è piombato l’ex maggiore SAS. Ora che il criminale è stato assicurato alla giustizia, Hector lo vuole morto, e con lui il governo degli Stati Uniti. Congo è rinchiuso in un carcere di massima sicurezza e conta i giorni che lo separano dall’esecuzione. Gli restano poche settimane e vuole scappare; lo ha già fatto in passato, sa che può riuscirci di nuovo.
Intanto, l’attività della Bannock Oil, la compagnia petrolifera di proprietà della defunta moglie di Cross, sembra essere entrata nel mirino di un doppio attacco, dietro il quale si nascondono interessi ramificati e letali. Nel suo ruolo di responsabile della sicurezza della multinazionale, Hector si prepara a intervenire, accompagnato dalla sua squadra. Quello che sembrava un gioco da ragazzi si rivela però una missione che mette a dura prova Hector, costringendolo a fare i conti con i propri limiti fisici ed emotivi, proprio ora che uno spiraglio di luce tornava ad illuminare la sua vita sentimentale. Ma l’ex ufficiale SAS non ha intenzione di fermarsi prima di aver preso in trappola la sua preda.

Wilbur Smith è nato nel 1933 nella Rhodesia del Nord (l’attuale Zambia), ma è cresciuto e ha studiato in Sudafrica. Si è dedicato a tempo pieno alla narrativa dal 1964. Con 36 bestseller avvincenti che spaziano dall’Asia all’Africa alle Americhe e dall’antico Egitto ai giorni nostri, è considerato universalmente il «Re dell’avventura». Tra i suoi romanzi più letti e celebrati: Il dio del fiume, Il settimo papiro, La legge del deserto, Come il mare e Il dio del deserto. Alla fine di settembre 2015 Wilbur Smith e sua moglie Niso hanno lanciato la Wilbur & Niso Smith Foundation (http://www.wilbur-niso-smithfoundation.org/), un'organizzazione senza scopo di lucro che si propone di scoprire giovani scrittori di avventura e sostenere lo sviluppo dell’alfabetizzazione. Tra le prime attività della Fondazione, il Wilbur Smith Adventure Writing Prize, premio per il miglior romanzo d’avventura, e l’Author of Tomorrow Award, concorso rivolto a giovanissimi aspiranti scrittori di età compresa tra i 12 e i 21 anni e ai loro racconti di avventura.

Diana Rosie, Il colore della gioia, Editrice Nord (http://www.editricenord.it/)

Pagine: 324 – Prezzo cartaceo: 16,90 € - Prezzo ebook: 9,99

TItolo originale: Alberto's Lost Birthday
Traduzione: Francesco Graziosi

Alberto è un uomo concreto, di quelli che preferiscono concentrarsi sul futuro piuttosto che sprecare tempo a rimuginare sul passato. Anche perché, del suo passato, ricorda ben poco. Non sa nemmeno quando è nato. Un dettaglio poco importante per lui, ma non per suo nipote Tino: quando scopre che nonno Alberto ha «perso» il compleanno, con l'innocenza tipica dei bambini gli propone di andare a cercarlo. Forse per distrarre Tino, preoccupato per il padre ricoverato in ospedale, forse per soddisfare una curiosità mai del tutto sopita, Alberto accetta.
E così, partendo dall'orfanotrofio in cui Alberto ha trascorso l’infanzia, nonno e nipote intraprendono un viaggio attraverso una Spagna che profuma di nostalgia e di brandy, di sole e di occasioni perdute, inseguendo i frammenti di una famiglia separata dalla furia della guerra, ma che non ha mai rinunciato alla speranza di potersi riunire. E, a poco a poco, Alberto si renderà conto che il passato non è affatto un cimitero di rimpianti, e che i ricordi sono come fiori: crescono e sbocciano anche quando meno te lo aspetti, riempiendo la nostra esistenza dei colori della gioia.
Il colore della gioia è un inno alla memoria e alla speranza nel futuro; perché solo se sappiamo da dove veniamo scopriremo chi siamo veramente e accoglieremo con slancio le sorprese che la vita ha da offrire.


Diana Rosie ha lavorato per diversi anni come copywriter, collaborando con alcuni dei marchi più popolari al mondo, per i quali ha ideato campagne pubblicitarie premiate dagli esperti del settore. Dopo aver vissuto a Hong Kong, Londra e in Perù, si è infine stabilita nella campagna inglese, dove ha deciso di dedicarsi alla narrativa. Completata la stesura del suo primo romanzo, si è fatta coraggio e ha inviato il manoscritto all’editore MacMillan che, colpito dallo stile dell’autrice e della forza della storia, ha acquistato subito i diritti di pubblicazione del Colore della gioia.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...