mercoledì 7 maggio 2014

L'Amanita#30 - L'estate dei morti viventi

L’estate dei morti viventi
John Ajvide Lindqvist

Stoccolma è sull’orlo del caos. Dopo un’ondata di caldo torrido, in città si è creato un campo elettrico di grande intensità: le luci non si spengono, gli apparecchi elettrici non si fermano, i motori continuano a girare. E mentre nell’aria si avvertono strani ronzii, si scatena una violenta emicrania collettiva.
Si diffonde la notizia che negli obitori i morti si stanno risvegliando.
La prospettiva di ritrovare <<i cari estinti>> scatena le reazioni più disparate.
(…) Ma quando i morti ritornano, cosa vogliono?
Quello che desiderano tutti: tornare a casa.
E riaverli con sé non è esattamente come ci si aspettava.

Paradossale e tremendo.
Delirante.
Un incrocio tra Frankenstein, il vangelo, Stephen King, Edgar Allan Poe.
Eppure ci sono grandi questioni “sotto”.
Cos’è un essere umano? Solo un animale intelligente e razionale? Un corpo particolarmente evoluto? Può un corpo vivere senz’anima? Esiste l’anima immortale che vivifica e rende unico quel corpo e non un altro?
E, se siete cristiani, c’è anche il “Credo”.
Già: “Credo la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la resurrezione della carne, la vita eterna”.
Un libro inquietante.


Piccola frecciata velenosa. Una protagonista è una strampalata nonna sensitiva, cristiana molto credente. Ha una visione in cui la Madonna le chiede di collaborare. Cosa fa ‘sta stordita? Pensa di essere inviata ad evangelizzare i “vivi”, quando il suo compito è un altro. E qua infilo i cattolici come la sottoscritta: ma perché dobbiamo pensare di avere la verità in tasca? 

6 commenti:

  1. Tieni presente che Lindqvist ha diverse chiavi di lettura dietro una scrittura apparentemente semplice. Inoltre c'è da considerare la mentalità luterana dei paesi scandinavi che ha un rapporto molto particolare ed ambiguo con la religione, per questo ti può sembrare poco piacevole il richiamo alla religione.
    Comunque in questi giorni scriverò un post su Lindqvist e la sua narrativa su Nocturnia e vedrai che ne riparleremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla faccia della semplicità! Quando ho scritto “grandi questioni sotto”, intendevo anche queste diverse chiavi di lettura. I “post dell’amanita” sono piccoli spunti, esternazioni a caldo subito dopo la prima lettura. Sicuramente è un libro che rileggerò e tengo d’occhio anche altri lavori di Lindqvist. Apprezzo lo stile ed in questo libro ha affrontato argomenti decisamente “vitali” in modo da tenermi incollata al divano senza massacrare Neurino-mio!
      Non ho trovato “poco piacevole” il richiamo alla religione e la mentalità luterana non mi crea problemi: paradossalmente ho più difficoltà con i cattolici della mia parrocchia che con amici non cattolici, che siano protestanti, buddisti o perfino atei. Mi trasformo in amanita muscaria quando ho a che fare con persone che in nome della “fede” dimenticano di avere a che fare con altri esseri umani.
      Mi preparo alla lettura del tuo post…

      Elimina
  2. M'infilo con l'ultima domanda: forse perché è una tentazione fortissima, quella di sentirsi depositari di una verità, qualunque sia, nella propria tasca. Cattolici o meno...penso che sia una tendenza universale.

    RispondiElimina
  3. Ciao Loredana - è un pò che non riesco più a seguirvi e commentare come un tempo !
    Purtroppo il problema tempo è sempre quello fondamentale - e non riesco più a tanto a girare e commentare di vari blog !

    Volevo salutarti e ricordati del Rifugio degli Elfi.

    Interessante come sempre il tuo post - anche se con te devo essere onesta il genere horror ed i vari generi nati dalle sue costole non è sono tra i miei generi letterari preferiti .....

    Cerca di riuscire a passare nei prossimi gg perchè al Rifugio sarà ospitata la seconda tappa di un blgo tour interessante che comprende un doppio giveaway !
    Volevo solo invitarti e ricordarti che il Rifugio tra poco ospiterà una tappa del blog tour di Emma e Gabriel - con doppio giveaway
    Ci sono diversi libri interessanti in palio
    Il Blog tour inizierà il 13 Maggio la tappa del Rifugio è la seconda del 14 Maggio ed il tour continuerà fino al 27 Maggio data in cui saranno comunicati i nomi dei due vincitori

    Sul Rifugio ho creato un post di ricapitolazione ed istruzioni sul funzionamenteo del giveaway
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2014/05/luniverso-di-emma-blog-tour-con-doppio.html

    Passa e partecipa il 14 Maggio od anche il gg dopo basta che tu lo faccia entro il 25 maggio
    Ti aspetto da me - un saluto grande ed a presto

    RispondiElimina
  4. P.S. C'è anche in corso un Giveaway draghesco che potrebbe interessante non da me al Rifugio ma se vai al Rifugio e torni indietro di qualche post trovi tutti le info per seguire il Blog tour di Eleinda - un libro draghesco davvero interessante - io stò partecipando - hanno già fatto 6 tappe e ne rimangono 2 - l'ultima tappa sarà il 22 Maggio ma puoi ancora recuperare se ti interessa il libro.
    Io stessa non volevo partecipare pensando al tempo che avrei impiegato a seguire tutto ma quando ho iniziato a leggere i post del blog tuour mi sono appassionata al libro ed ho deciso che volevo provare a vincerlo !
    Un saluto grande e Buon fine settimana in arrivo !

    RispondiElimina
  5. Grazie, Arwen, di tutte le info e delle visite che fai al blog! Vado a rivotare il tuo.
    Vengo a trovarti per i giveaway, anche se non avrò tempo per quello draghesco, temo...grazie in ogni caso dell'invito! Bacioni e buon inizio di settimana!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...