giovedì 20 marzo 2014

L'Amanita#18 - Patricia Brent, zitella

Patricia Brent, zitella
Herbert J. Jenkins



"Una ragazza sola ed indipendente, un lord che vuole sposarsi ad ogni costo, un gruppo di zitelle ficcanaso in una divertente e romantica commedia, ormai un classico della narrativa inglese." Simpatico e gradevole. La "zitella convinta" abborda il giovane soldato ad un tavolo di ristorante per beffarsi dei suoi coinquilini e poi rimane invischiata in una serie di piccole macchinazioni. Sì, è una bella trovata. È una lettura divertente, che regala un po' di svago. Una sola nota stonata: si sente che è stato scritto da un uomo! Le figure femminili sono poco "profonde", la stessa Patricia a volte è superficiale. O forse è una leggerezza voluta dall'autore. Comunque non ho gradito la soluzione per "incastrare la zitella riottosa": il lord sopraccitato coinvolge la sorella, personaggio estroverso e a volte un po' eccessivo. Alla fine la detestavo. E non ho gradito specialmente l'idea di usare una donna per "incastrarne" un'altra. "Amanita Marzia, zitella" suona decisamente meglio! O tempora, o mores...

2 commenti:

  1. He he he d'accordo con te sul modo per ottenere l'incastro e sull'incastro stesso - ovviamente !
    Ma sembra un libro gradevole e di facile lettura :-) un tipico libro da leggere senza troppo impegno magari in estate !
    Votato in Net Parade per il tuo blog - come sempre !
    Buona giornata - serata e migliore fine settimana in arrivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima! Voto anch'io il tuo blog.
      Buona giornata e buon weekend incipiente!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...