venerdì 28 marzo 2014

Segnalazioni, segnalazioni, segnalazioni...rubriche nuove per il blog#1!

Segnalazioni, segnalazioni, segnalazioni...rubriche nuove per il blog#1!          
Sempre correndo contro il tempo, comunico l’apertura di due nuove rubriche: Piccole e grandi scoperte, a cura di Simona, che si immerge nei giornali alla ricerca di titoli nuovi, magari di case editrici minori, che sono piccoli gioielli splendenti per le biblioteche di tutti i lettori furiosi che si rispettino. Il pianeta dei calzini spaiati, per esempio, è frutto di questa ricerca certosina e inarrestabile. Lascio la parola a Simona:



Spaziando tra i giornali ho trovato queste due segnalazioni da proporvi:
·         IL SORRISO DI DON GIOVANNI – ERMANNO REA . L’articolo così comincia: “ Se in un ipotetico futuro mondo senza lettori … “ Non è possibile, mi sono detta, esistiamo noi del blog il furore di aver libri con tutti i suoi seguaci, il mondo non può rimanere senza lettori, ma se così fosse, tramite Adele, personaggio principale, verrà raccontata la passione per la letteratura. L’articolo che allego qui http://www.lastampa.it/2014/02/05/cultura/tuttolibri/rea-la-fuga-di-adele-su-una-zattera-di-libri-vqFrOSb6ZtzaMc9ms3O1bI/pagina.html, mi ha incuriosito e la mia pila di libri da leggere aumenta.

·         PRENDILA COSI’ – JOAN DIDION. Due frasi nell’articolo, che potete leggere qui http://ilmiolibro.kataweb.it/booknews_dettaglio_recensione.asp?id_contenuto=3750480, di descrizione mi hanno colpito; la prima riporta queste parole: “una delle tante manchevolezze dell’editoria italiana …”, la seconda riporta “J. Didion scrive meravigliosamente bene. Meglio, credetemi, di quasi tutti gli autori , autrici, contemporanee per i quali vengono sprecate lodi cieche.” Perché in Italia non sono mai apparsi fino a poco tempo fa i suoi libri tradotti? Forse merita qualche attenzione in più.

Attendo Vostri pareri e nel frattempo vi rituffo nelle pagine stampate. Buona lettura a tutti

5 commenti:

  1. wowowowow!!!!...ragazze!Siete un'esplosione di idee, bravissime davvero!Grazie per le vostre preziosissime chicche.Questa nuova rubrica di SImona son certa che sarà molto interessante.Spesso, proprio per mancanza di tempo, non si vanno a cercare informazioni su libri meno noti.Di solito ci si tuffa sulle "novità" del momento perdendo l'occasione di leggere un buon libro di cui magari nessuna rivista ha parlato...Oppure ti capita di imbatterti in scrittori sconosciuti o meglio poco conosciuti..come è successo a me.Scusate ma se posso approfitto per sponsorizzare il libro che sto leggendo in questi giorni!!..."La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker un giovane scrittore svizzero che descrive le scene del suo romanzo in modo così semplice e reale che ti sembra di viverle...genere:giallo, pieno di colpi di scena con storia d'amore impossibile, il tutto raccontato dal protagonista(uno scrittore) che sta creando il suo libro..nel bel mezzo di un'indagine di polizia dove lui stesso si trova ad essere investigatore, crea il suo libro assieme a noi lettori, noi siamo spettatori di tutte le sue ansie e ci fa immergere nel "mondo" molto complicato degli scrittori.Io, non riesco a staccarmi da questo libro..e lo consiglio vivamente!!Scusate..se mi sono dilungata così tanto!!!..e tornando alle vostre nuove rubriche..che dire?...vi seguirò sempre di più!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo, ci fa molto piacere che continui a seguirci, e grazie per l'apprezzamento e il sostegno. Mi piacerebbe che ci facessi poi sapere le tue opinioni su La verità sul caso Harry Quebert, di cui avevo scritto per un altro blog a questo link: http://sanguedinchiostro.blogspot.it/2013/09/recensione-la-verita-sul-caso-harry.html A me era piaciuto moltissimo perché sapeva incastrare, l'uno nell'altro, diversi generi, rimescolandoli e creando qualcosa di originale.

      Elimina
    2. Eccomi...reduce da questo intrigantissimo libro di cui avevo già parlato ...Bello, davvero, fino all'ultima pagina ti lascia con il dubbio di quale sia finalmente la VERITA', ti rimbalza da un colpo di scena ad un altro..ti dà una verità che poi scopri non sia ancora quella giusta..e poi..un libro dentro il libro; seguiamo lo scrittore mentre crea il suo libro..fantastiche le citazioni in merito ai libri alla lettura e agli scrittori.Condivido a pieno la tua recensione. Diciamo che è uno di quei libri che..quando finisci di leggere..ne senti già la nostalgia, ti mancano i personaggi..e ti senti quasi orfana....Ma ora ne ho già un altro che mi aspetta...quindi spero riesca a farmi superare la "crisi"!!!! Alla prossima!!

      Elimina
    3. Grazie della tua recensione di ritorno! E' capitato di sentirmi proprio così, mentre leggevo e finivo di leggere questo libro nel libro. Vai tranquilla, sicuramente la prossima lettura saprà guarirti dalla nostalgia...e poi ci racconti cos'è! :-D

      Elimina
  2. ciao Cristina. Il libro che stai leggendo come sempre ha avuto quando è uscito pareri discordanti, chi l'ha amato chi l'ha odiato, ma penso che sia giusto così: ognuno coltiva i propri gusti. A me è piaciuto molto. Un libro dentro un libro. Ti aspettiamo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...