mercoledì 19 febbraio 2014

L'angolo dei nani e dei giganti#3 - Tino il cioccolatino va a Parigi

Questa volta, la piccola Martina si è dedicata ad un personaggio dolce dolce; leggiamo cosa ne pensa.

TINO IL CIOCCOLATINO VA A PARIGI

Autore: Chiara Patarino Aurora Marsotto
Casa Editrice: Piemme

Protagonisti:
TINO
NUGABELLA
Altri personaggi:
CRI-CRI
CAVALIERE PROFITTEROLES
JASMINE
ZIA MARIANNA
GASTON DE BON BON
ALICE
LULU’
ANDREA
PARALINE CHERIE

RIASSUNTO
Un giorno TINO il cioccolatino e la caramella NUGABELLA partirono per andare a Parigi, perché si volevano sposare in quella città romantica.
Arrivati a Parigi non trovavano più l’abito da sposa di NUGABELLA, allora TINO si trasformò nel sarto più famoso di Francia e le fece un vestito da sposa.
TINO E NUGABELLA andarono da GASTON che era il cioccolatino che li attendeva a Parigi che gli presentò la sua fidanzata PARALINE CHERIE. Quest’ultima gli fece vedere molti luoghi di Parigi, poi gli regalarono dei biglietti per andare a teatro.
A teatro trovarono il CAVALIERE PROFITTEROLES che vedendo TINO e NUGABELLA allegri gli chiese di andare nel suo castello per cercare di fare sorridere JASMINE che era la sua nipotina.
Si recarono al castello a conoscere JASMINE e ad un certo punto trovarono un fantasmino che faceva i profitteroles. JASMINE diventò sua amica e da lì non fu più triste.
Il CAVALIERE PROFITTEROLES per ringraziarli regalò a LULU’, ANDREA ED A ZIA MARIANNA il biglietto di viaggio per poter andare al matrimonio ed offre il suo castello per la cerimonia.
TINO e NUGABELLA felici e contenti celebrarono il matrimonio.

LE MIE IMPRESSIONI

Questo libro lo consiglierei ad altri di leggerlo, perché è stato molto divertente ed è molto semplice da leggere.

2 commenti:

  1. Carinissimo questo libro - mi pare davvero ottimo per una lettura di un bambino

    Magari anche per un bambino cresciuto ;-)

    Sembra simpatico - come sono le ambientazioni fatte bene ?!

    Un libro davvero insolito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra interessante anche per i bambini cresciuti, sì. E la piccola lettrice lo consiglia...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...